Piazza Unità d'Italia

#croaziaontheroad: una partenza slow

Da anni sognavo un tour on the road in Croazia. Ma per motivi tecnici l’abbiamo sempre rinviato, fino all’anno scorso. Il tour, nei miei sogni, doveva essere rigorosamente in auto e mancando la materia prima abbiamo dovuto aspettare fino a quando non è arrivata la bimba, come la chiama il Signorino.

Poiché dovevamo andare all’estremo est dell’Italia, ho pensato bene che fosse più comodo partire da Alba e non da Genova, così il giorno prima di partire alla volta di Trieste abbiamo deciso di fare una bella scampagnata in montagna, nelle valli di Cuneo. Sulla strada del ritorno abbiamo rischiato di vincere un cagnolino trovato e caricato in auto prima che qualcuno lo investisse. E ci siamo regalati una cena tipicamente piemontese in un’osteria del mio paesino, che ogni volta si riconferma top.

E così, visto che il giorno prima ci siamo stancati non poco, le quasi 6 ore di auto che ci separavano da Trieste sono state un po’ pesanti. Ma uscendo dall’autostrada siamo stati accompagnati dall’altipiano carsico che domina il golfo triestino. Trieste l’abbiamo incontrata così la prima volta, dall’alto.

L'incontro con Trieste

L’incontro con Trieste

L’afa ci ha poi dato il benvenuto in città. Nonostante fosse già tardo pomeriggio l’umidità era elevatissima. Trovata la nostra sistemazione notturna, abbiamo subito abbandonato l’auto ed i bagagli e ci siamo addentrati nel centro scoprendo una città fatta di sali e scendi, che per molti versi ci ricordava Genova. I comuni denominatori sono veramente tanti: il porto, i palazzoni imponenti, le salite eterne…

Le salite eterne

Le salite eterne

 

La salita alla Cattedrale di San Giusto ci ha fatto definitivamente stramazzare a terra, ma una volta arrivati siamo stati adeguatamente ripagati dalla ammaliante semplicità della facciata romanica e dalla poesia dei mosaici.

San Giusto

San Giusto

La caratteristica peculiare di Trieste sono però le piazze: enormi e scenografiche, per molti aspetti mi hanno ricordato la Torino barocca.

Piazza Unità d'Italia

Piazza Unità d’Italia

Una passeggiata sul Molo Audace è d’obbligo: abbiamo incontrato così le ragazze triestine che cucirono il tricolore e il bersagliere che sale le scale, memorie ed emblemi di quanto il ricordo della Grande Guerra sia ancora forte qui.

Le statue del Molo Audace

Le statue del Molo Audace

Trieste cambia letteralmente volto non appena calano le luci e diventa uno spettacolo mozzafiato.

Trieste by night

Trieste by night

Mappa

Mappa

Annunci

3 pensieri su “#croaziaontheroad: una partenza slow

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...