Bussana Vecchia, un luogo dove il tempo si è fermato

Chi non ha mai sentito parlare di Bussana? Un luogo magico, incastonato tra le montagne sopra Sanremo, in Liguria. Addirittura, alcuni liguri ne ignorano l’esistenza (come il Signorino…). Eppure, passeggiare tra le sue viuzze lastricate e fatiscenti significa fare un balzo nel passato e poterlo toccare con mano.

L'autunno a Bussana

L’autunno a Bussana

Bussana nel 1887 fu teatro di un terribile terremoto, che portò gli abitanti ad abbandonarla poco per volta, finchè non vennero chiuse anche le strade che portavano al paese.

Negli anni ’60 alcuni artisti decisero di riprendersi il borgo, creando una comunità con persone provenienti da  tutta Europa che si “appropriarono” degli edifici e vi misero mano ricostruendolo per poterlo vivere.

Il verde la fa da padrone

Il verde la fa da padrone

Si è obbligati a lasciare l’auto non appena si raggiunge il paese e si prosegue a piedi, per addentrarsi nel borgo, che è stato conservato esattamente com’era prima di essere abbandonato.

Il borgo medievale

Il borgo medievale

Oggi a Bussana si respira un’atmosfera del tutto surreale. La pietra trionfa e viene mangiata dalla vegetazione che colora gli edifici. Gli edifici senza copertura testimoniano i segni lasciati dal terremoto 130 anni prima…

La chiesa di Bussana

La chiesa di Bussana

Sapete quanto io adori tutto ciò che è Medioevo… e perdermi tra queste strade ha significato mettermi in standby e riposare la mente. Si passeggia tra edifici diroccati e botteghe colorate ed è spontaneo chiedersi se qualcuno vi possa ancora abitare. Ma quando si incontra la gente indaffarata nella propria attività oppure si sente un gatto miagolare, il dubbio che questo possa anche essere un paradiso è d’obbligo.

Gatto e mare... cosa volere di più?

Gatto e mare… cosa volere di più?

Una sosta rifocillante all’Osteria degli Artisti è un must. Cortesia dei proprietari, veduta sulla vallata impareggiabile, rapporto qualità e prezzo ottimo e tiramisu spettacolare hanno reso la nostra passeggiata a Bussana memorabile,  tant’è che il Signorino si è quasi del tutto dimenticato della moto GP e di Valentino… Il gatto che ci ha passeggiato sulla testa è stata la ciliegina sulla torta! Guardate un po’ qui ….

Annunci

6 pensieri su “Bussana Vecchia, un luogo dove il tempo si è fermato

  1. viaggimarilore ha detto:

    Conosco benissimo Bussana Vecchia, sono di quelle parti! Personalmente ho sempre adorato la chiesa scoperchiata rimasta così come il terremoto la distrusse e mi affascina il fatto che nessuno l’abbia voluta ricostruire, neanche quando il paese è stato ripopolato.
    Se ti interessa, comunque, la Liguria (di Ponente) è piena di paesini affascinanti come e più d questo. Se ami il medioevo in Liguria sei nel posto giusto! Se vuoi qualche consiglio puoi contare su di me (e sul mio blog)!

    Liked by 1 persona

  2. Alice - viaggifaidame ha detto:

    Ciao Marina, grazie mille per essere passata di qui!
    Bussana è un gioiello e dopo aver visto diverse fotografie su instagram non ho resistito e mi ci sono fatta portare dal Signorino (che ne ignorava l’esistenza… :().
    L’anno scorso siamo stati a Dolceacqua e me ne sono innamorata. Diciamo che ho un debole per questi borghi medievali arroccati in salita e invasi dai gatti 🙂
    La prossima tappa già segnata sul mio taccuino è Apricale. Hai altri consigli da darmi?

    Mi piace

  3. viaggimarilore ha detto:

    Oh certo! Se hai già da parte Dolceacqua e Apricale in cantiere, ti consiglio di spostarti all’estremità Est della provincia di Imperia, a Cervo, che è un borgo medievale affacciato sul mare dominato da una chiesa barocca che dire maestosa è dire poco! Se di Bussana ti è piaciuto il lato “artistico”, allora ti consiglio Valloria, nell’entroterra di Imperia, che è il Paese delle Porte Dipinte: una serie di artisti negli anni passati e anche oggi si è dilettato e si diletta a dipingere a tema vario le porte delle case medievali. In provincia di Albenga, poi, c’è Zuccarello, medioevo puro nell’entroterra di Albenga: un ponte a schiena d’asino da brividi!
    Un po’ più grande di un borgo, più una cittadina, in effetti, è Finalborgo, il centro storico di Finale Ligure: cinto da mura, è veramente una chicca abbastanza amante dei turisti, ma tuttavia restaurata con gusto. Da qui partono numerosi percorsi di trekking e va molto orgogliosa del suo passato preistorico (qui sopra si trovano le grotte paleolitiche più importanti della Liguria dopo i Balzi Rossi, quelle delle Arene Candide).
    Poco prima di Savona, lungo il mare, c’è Noli, che fu Repubblica Marinara per molto tempo e il cui borgo medievale, alla marina, è dominato dal castello sul promontorio (raggiungibile con percorso a piedi non troppo impegnativo e che regala viste panoramiche notevoli sul mare e sulla costa).
    Tornando nell’Estremo Ponente, le città alte di Ventimiglia e Bordighera sono molto suggestive. Da Ventimiglia manco da un po’: quando vi lavoravo il centro storico medievale era tanto bello quanto degradato (la cattedrale romanica una meraviglia), mentre il centro storico di Bordighera a me ricorda quello di Mentone: molto ben tenuto, una dedalo di vicoli e viuzze in salita sulle quali si aprono chiese e bei palazzi.
    Spero di esserti stata utile. Questi sono alcuni dei miei borghi preferiti. Anzi… mi stai dando un’idea per un post… quasi quasi… la classifica dei borghi medievali della Liguria sta prendendo corpo… Grazie!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...